Tempo di lettura/visione: 7 minuti

La calendula è una pianta assai diffusa nell’Italia meridionale, dai suoi fiori si ricavano quelle proprietà lenitive, antinfiammatorie, antispasmodiche che ritroviamo nelle creme e nell’olio di calendula.
Si utilizzano tutte le parti della pianta, dall'olio essenziale, alla vitamina c, dai flavonoidi, alla resina, fino ad arrivare ai mucillagini, triterpenoidi, steroli e carotenoidi.
Il suo nome deriva probabilmente dal latino "calendae" ossia il primo giorno del mese che sta ad indicare la sua  fioritura mensile.
Ne esistono diverse specie, ma la più utilizzata a scopo fitorapico è la Calendula Officinalis già nota per le sue proprietà curative dagli albori della civiltà.

Dove sono contenuti i principi attivi e quali sono?

Presenti in grandi quantità nelle parti aeree dei fiori, si trovano concentrazioni di sostanze benefiche per la salute come flavonoidi, triterpeni, fitosteroli, carotenoidi, mucillagini, olii essenziali, polisaccaridi, resine, licopene,quercitina, luteina, betacarotene e luteina... Senza dimenticare l'olio essenziale contenuto nelle foglie della pianta ricco di principi attivi benefici per l'organismo.

Calendula, l'amica della pelle e delle donne

Già dall’antichità quando si parlava di calendula ci si riferiva all’universo femminile, da qui il suo soprannome “Oro di Maria” perché i nostri antenati erano a conoscenza del benefico sollievo che dava in caso di mestruazioni dolorose. Oggi sappiamo che la diminuzione di dolori mestruali e addominali è dovuta alla presenza elevata di mucillagini, una sostanza tipica di diverse piante che lenisce distendendo le pareti dello stomaco e calmando le infiammazioni della zona.

Oltre a ciò aiuta la donna a regolarizzare il ciclo e in menopausa perché riduce le vampate di calore.

La calendula è l’alleato della nostra pelle

A livello topico, la crema di calendula migliora la pelle proteggendola da fastidi da arrossamento, scottature e irritazioni. 

Da comprovati studi risulta essere un valido:

  • cicatrizzante, ha funzione emolliente, lenitiva, rinfrescante e riepitelizzante
  • ricostruisce la cute danneggiata, stimolando la produzione di elastina, collagene, fibrina
  • antisettico, lenisce le infiammazioni del cavo orofaringeo ed è utilizzata anche per il trattamento delle infiammazioni della mucosa nel trattogastrointestinale
  • regola il ciclo femminile
  • stimola il fegato, perché aiuta ad aumentare la produzione di acidi biliari
  • riduce i valori di colesterolo normalizzando il profilo lipidico.

Se si hanno eczemi e dermatiti l’utilizzo della crema di calendula protegge la pelle e crea una barriera lenitiva che migliora la problematica della secchezza.
L’estratto di calendula viene utilizzato per curare calli, verruche e duroni, mentre la tintura madre della pianta cura l’acne.
Prima e dopo l’esposizione al sole protegge la pelle sensibile, è ideale per le punture di insetti ed herpes.

É una pianta sicura

Non sono note controindicazioni per l'utilizzo e l'assunzione della calendula, ed il rischio di allergia è molto basso.
Per precauzione, chi è in gravidanza è invitato a non assumere per via interna la calendula.

Cosa troverai nel nostro catalogo online di Farmacia Vincoli

Sfogliando il catalogo troverai:

Non ti abbiamo ancora covinto?

Per i nostri amici a 4 zampe è un valido aiuto se utilizzata sotto forma di collirio in caso di infiammazioni, congiuntiviti e irritazioni agli occhi.

Sfoglia il catalogo online della Farmacia Vincoli e scegli il rimedio alla calendula più adatto a te!


Product added to wishlist