Tempo di lettura/visione: 5 minuti

29 ottobre 2022 giornata mondiale della psoriasi - Farmacia Vincoli

La psoriasi non è una patologia contagiosa

La poca conoscenza di questa malattia cutanea porta l'opinione pubblica ad avere pregiudizi nei confronti di chi ne è affetto: in primis la psoriasi è una problematica della pelle non contagiosa, cronica multi-sistemica.
Con la giornata mondiale della psoriasi, che si celebra il 29 ottobre, si vuol far conoscere meglio questa patologia che solo in Italia colpisce più 2'000'000 di persone.

Psoriasi, come inizia, quali sono le cause e come si cura

Visivamente si presenta sotto forma di macchie ricoperte da uno strato bianco-argenteo, si tratta di un'infiammazione della pelle cronica e recidiva che si localizza solitamente su gomiti, ginocchia, regione sacrale e del capillizio. 
In alcuni casi queste zone infiammate caratterizzate da lesioni cutanee possono provocare prutito. 

Ma qual'è la causa? Principalmente genetica e immunologica, le cause riguardano altresì fattori ambiantali che possono scaternare o addirittura aggravare la malattia:

  • per i soggetti che tendono a somatizzare a livello cutaneo lo stress influenza lo scatenarsi della patologia cronica.
  • la psoriasi si presenta spesso dopo aver subito traumi, come un incidente stradale, una frattura ossea o un intervento chirurgico debilitante... 
  • le infezioni aggravano la psoriasi e sono la causa della psoriasi guttata.
  • alcuni farmaci.

Come si cura la psoriasi? Attraverso tre tipologie di terapie:

- Attraverso la terapia locale applicando farmaci e preparazioni sulla zona a base di vitamina D, retinoisi e corticosteroidi.

- con la fototerapia a raggi PUVA e raggi UVB-NB.

- con la terapia sistemica per mezzo dell'assunzione di farmaci per via orale a base di metotressato, retinoidi e ciclosporina.

- Attraverso farmaci biologici in alternativa ai farmaci classici in caso di mancata risposta o di controindicazioni al loro utilizzo.

Psoriasi riconosciuta come malattia sociale: oltre la metà delle persone affette soffre di stati d'ansia

La psoriasi può comparire a qualsiasi età. 
É rara nei bambini, compare solitamente per la prima voltra tra i 20 e i 30 anni, mentre il secondo picco di maggior incidenza avviene nella fascia di età tra i 50 e 60 anni.
Le forme più gravi riguardano in genere gli adolescenti che hanno un'età inferiore ai 15 anni.
La psoriasi è stata riconosciuta dal Ministero della Salute come "malattia sociale", innazitutto perché molto diffusa ed in secondo luogo perché influisce sulla qualità della vita della persona.
Per una persona con la psoriasi può creare imbarazzo o un vero e proprio disagio mettere in mostra le zone della cute con questo problema dermatologico decisamente antiestetico.
Dunque, la psoriasi non può essere semplicemente considerata una malattia della pelle; essa influenza negativamente la salute emozionale provocando ansia e preoccupazioni eccessive per il proprio aspetto fisico fino, talvolta, a portare alla depressione.

Un messaggio di solidarietà per chi soffre di psoriasi

Oggi proprio a ridosso della giornata mondiale della psoriasi vogliamo essere vicini a tutti coloro che convivono con la malattia. 

Ora che la conosciamo meglio possiamo dare un messaggio di speranza e forza per chi combatte quotidianamente le difficoltà legate alla psoriasi e la Farmacia Vincoli vuole consigliare delle creme ad uso topico per la pelle psoriasiaca. Tutti insieme uniti contro la psoriasi.


Product added to wishlist