Tornare in forma e riprendere i ritmi!

Le vacanze sono terminate e, nonostante le temperature siano ancora gradevoli, dobbiamo tornare alla quotidianità e ai ritmi che abbiamo per la maggior parte dell’anno.

Spesso però vanno in ferie anche le buone abitudini quali dieta e attività fisica. Al rientro infatti la bilancia può mostrare qualche chilo in più.

Le vacanze sono terminate e, nonostante le temperature siano ancora gradevoli, dobbiamo tornare alla quotidianità e ai ritmi che abbiamo per la maggior parte dell’anno.

Spesso però vanno in ferie anche le buone abitudini quali dieta e attività fisica. Al rientro infatti la bilancia può mostrare qualche chilo in più. Tornare in forma dopo le vacanze può rivelarsi complicato ma non dobbiamo scoraggiarci!

Se non siamo stati così bravi possiamo “rimetterci in pista”, senza però esagerare con la palestra allenandosi eccessivamente. Questo atteggiamento è sbagliato perché metterebbe sotto stress il nostro organismo e il fisico non ne trarrebbe i dovuti benefici. Grandi sforzi senza un’adeguata preparazione rischiano di provocare stiramenti e dolori muscolari che ci costringerebbero a rimanere fermi. L’ideale sarebbero 2/3 allenamenti a settimana.

Un utile consiglio è quello di partire con un’attività soft come la camminata a passo deciso e costante. Ritagliamoci mezz’ora o quaranta minuti a giorni alterni o un’ora tre giorni a settimana. Fondamentale è scegliere il proprio ambito di attività sportiva. Si può puntare sulla corsa, sul nuoto, sulla bicicletta o sulla palestra.

Una volta fatto il passo la parte più difficile resta vincere la pigrizia!

Alla volontà di tornare ad allenarsi è importante associare anche una visita dal proprio medico o dallo specialista in medicina dello sport, utile prima di iniziare l’attività, specie se ci sono problemi di salute noti. Prediligere esercizi che consentano di impiegare più gruppi muscolari contemporaneamente, per esempio piegamenti su gambe e braccia, trazioni o spinte, consente un maggiore dispendio calorico e un incremento di forza, coordinazione ed equilibrio.

Anche l’alimentazione ha un ruolo importante. Non esiste una dieta uguale per tutti ed è fondamentale scegliere correttamente i nutrienti controllando le calorie introdotte secondo le proprie caratteristiche e necessità. Ricordiamoci che le proteine sono fondamentali per la crescita muscolare mentre i carboidrati raffinati, presenti ad esempio in pane bianco, pasta, pizza e patate, aumentano i livelli di insulina nel sangue. Per mantenere sotto controllo i picchi di insulina questi zuccheri andrebbero sostituiti con carboidrati a lenta digestione. Scegliamo quindi riso, pane e pasta integrali così da mantenere bassi i livelli di insulina nel sangue.

Aumentiamo il consumo di frutta e verdura. Fonte di vitamine e minerali, i vegetali contribuiscono ad aumentare il senso di sazietà. Contengono inoltre sostanze antiossidanti. Non dimentichiamoci della corretta idratazione, aumentare il consumo di acqua e ridurre drasticamente quello di bevande zuccherate. Infine dedichiamo il giusto tempo al riposo notturno. Rispettare gli orari del sonno aiuta il nostro metabolismo. Le coordinate fondamentali per ritrovare la forma fisica sono dunque movimento, corretta alimentazione e recupero funzionale.

Per non perdere la rotta segnate in agenda come impegno fisso almeno un’ora di tempo da dedicare all’attività sportiva e non cancellare mai questo appuntamento.