Il sonno è un processo fisiologico fondamentale per il nostro benessere fisico e mentale. Infatti dormire bene è il segreto per stare bene. Problematiche legate al sonno si riflettono poi sulla vita di tutti i giorni rendendoci incapaci di svolgere le attività più semplici a causa della scarsa concentrazione e alla stanchezza dovuta alla mancanza di sonno. Nella vita frenetica di tutti i giorni, carica di stress e preoccupazioni, riposare in modo adeguato ci sembra molte volte superfluo ma è assolutamente necessario se il giorno dopo vogliamo affrontare la giornata preparati correttamente ad affrontare lo stress quotidiano. Una giusta dose di sonno notturno aiuta inoltre a fissare i concetti appresi durante la giornata precedente e permette anche di migliorare il nostro umore e il nostro benessere psico-fisico in maniera totale.

Il sonno in estate

Con l’avvento dell’estate purtroppo numerose persone accusano la mancanza di un sonno adeguato: il troppo caldo, l’afa estiva e l’aumento dell’umidità portano molte volte al peggioramento del nostro riposo causando non pochi problemi che poi si riflettono sulla nostra vita quotidiana. Durante l’estate con l’avvento delle vacanze e la presenza di luce diurna fino a tarda sera si tendono anche a modificare le proprie abitudini notturne: si fanno le ore piccole, si cena ben oltre il solito orario e ci si addormenta di conseguenza molto tardi provocando uno stress al nostro organismo che non è abituato a tutto ciò. Il tutto si riflette sulla qualità e sulla quantità del nostro sonno e sul tempo che noi impieghiamo ad addormentarci portando poi ad accusare il colpo durante i giorni successivi creando dei fenomeni di accumulo che non giovano certo al nostro benessere generale.

Un po’ di consigli pratici per rendere migliore il nostro sonno:
  • Mantenere una dieta leggera, sana e regolare ci permette di influenzare positivamente la qualità del nostro sonno. Evitare di consumare pasti troppo pesanti, tè, caffè o sostanze eccitanti come le bibite energetiche sono regole di base che ognuno di noi dovrebbe seguire soprattutto prima di metterci a letto.
  •  Evitare superalcolici e il fumo
  • Fare attività fisica in modo regolare durante la giornata e a ridosso dell’ora notturna magari optare per yoga o pilates che offrono numerose tecniche di rilassamento che favoriscono il riposo.
  • Evitare, soprattutto a ridosso della stagione estiva, i cosiddetti sonnellini pomeridiani che molte volte in vacanza si trasformano in vere e proprie sedute extra di sonno lunghe numerose ore che però vanno a sconvolgere il nostro equilibrio sonno-veglia e portano non pochi problemi quando poi la sera tentiamo invano di addormentarci.
  •  L’ambiente della camera da letto dovrebbe essere privo di luce e la temperatura dovrebbe essere regolata adeguatamente: né troppo calda né troppo fredda con un grado di umidità ottimale.
  • Evitare l’utilizzo a letto di qualsiasi tipo di dispositivo elettronico come ad esempio smartphone, tablet o pc.
  • Per favorire il sonno è possibile liberare la mente leggendo un libro, meditando o facendo cruciverba.

Rimedi dalla natura in aiuto al nostro sonno:

Le sostanze naturali che svolgono un’azione benefica sul nostro sonno sono molto numerose.
La più celebre è certamente la ​Valeriana (​Valeriana officinalis​) ​che possiede proprietà sedative e calmanti. Utilizzata da sempre per indurre il sonno fisiologico e allontanare lo stress nei lievi stati d’ansia anche in associazione con altre piante officinali ad azione similare come la ​Passiflora (​Passiflora incarnata)​ ​indicata per favorire il sonno notturno e il rilassamento in soggetti ansiosi.

La ​Melissa (​Melissa officinalis​) ​ha una simile azione distensiva e inoltre possiede una azione spasmolitica nei disturbi gastrointestinali di origine nervosa. L’​Escolzia (​Eschscholtzia californica​) indicata nel trattamento di disturbi del sonno poiché ne migliora la qualità e la durata. Come non nominare la famosa ​Camomilla (​Matricaria chamomilla) ​indicata, come infuso, anche nei bambini per favorire il loro sonno. Essa svolge una interessante e importante azione spasmolitica che viene sfruttata soprattutto nel caso di coliche non solo nei più piccoli calmando anche il dolore.

Ultimo, ma non meno importante, il ​Biancospino (​Crataegus monogyna, Crataegus oxycantha​) che possiede spiccate azioni sedative e rilassanti, in particolare anche verso il nostro sistema cardiaco.

In aiuto al benessere del nostro sonno possiamo utilizzare anche i rimedi omeopatici che sono sicuri e adatti a tutti, anche ai più piccoli, senza alcun effetto collaterale. Tra i rimedi utilizzati possiamo ricordare l’​Ignatia Amara​ q​uando l’insonnia è causata da un malumore o da una forte emotività; la Coffea Cruda​ ci giunge in aiuto per la diminuzione della durata del sonno data da una agitazione eccessiva; l’​Arnica Montana​ ​quando il problema è causato da un sovraffaticamento fisico che non ci permette di riposare adeguatamente durante la notte; la ​Nux Vomica​ è​ usata quando l’insonnia ci colpisce in particolari momenti di forte tensione e stress infine il ​Gelsemium ​è molto utile nei casi di problemi notturni dati da ansia che spesso sfocia in attacchi di panico. Per i più piccoli, che hanno difficoltà ad addormentarsi a causa di continui incubi e tendono a svegliarsi molte volte durante la notte, è molto utile somministrare lo ​Stramonium​ che esercita una azione benefica verso questa tipologia di disturbi.