Chi pratica sport, sia a livello amatoriale che agonistico, è solito porre grande attenzione all’alimentazione, allo stile di vita e non ultimo agli integratori sportivi. Tuttavia, la scelta di utilizzare un integratore dev’essere molto attenta e non superficiale. L’obiettivo dev’essere il “sostegno” e non l’eccessivo stimolo dell’organismo. Quest’ultimo, infatti, esprime al massimo le sue potenzialità quando si trova in perfetto equilibrio.

Che tipi di integratori esistono e come sceglierli?

Il mercato offre innumerevoli possibilità, la scelta va effettuata tenendo conto del tipo di attività svolta, dello sforzo richiesto e delle necessità personali.

Spetta a noi, professionisti e operatori del benessere, individuare e soddisfare i bisogni dello sportivo che abbiamo di fronte. Sia esso un professionista o meno. Lo scopo è fornirgli i migliori strumenti per la performance.

Integrazione energetica

Per poter svolgere una qualsiasi attività, a maggior ragione uno sforzo fisico importante, l’organismo ha bisogno di carburante. Questo carburante sono carboidrati ad alta assimilazione che troviamo in forma di Gel da bere (Enervit Pre Sport) o come bustine orosolubili (Natura Mix di Aboca). Vanno assunti mezz’ora prima dell’attività fisica e garantiscono un’ottima fonte energetica.

Integrazione idrosalina

Gli integratori di Sali minerali servono a garantire un adeguato rifornimento di sostanze fondamentali. Perché queste sostanze vengono inevitabilmente perse durante uno sforzo fisico intenso e prolungato. I minerali più importanti sono cloro, sodio e potassio. Senza dimenticare il magnesio, la cui carenza provoca crampi, nausea e può portare perfino al collasso.

Integrazione proteica

Nel nostro organismo, le proteine svolgono la fondamentale funzione di struttura, rappresentano i ‘mattoncini’ con cui siamo fatti. Pertanto, oltre all’importanza nutrizionale, l’integrazione proteica è consigliata a chi voglia incrementare la massa magra (muscolo) e per il recupero dopo un’intensa attività.

In commercio esistono numerosissime varianti. Tra le altre si fanno preferire le proteine da siero di latte, per la ricchezza di aminoacidi essenziali, in particolare a catena ramificata (Enervit Gymline e Protein Chocolate Solgar). Hanno una grande capacità di stimolare la sintesi proteica. Soprattutto se assunte nella fase post workout (allenamento) in associazione con carboidrati a medio alto indice glicemico (maltodestrine, Enervit G).

Antiossidanti

Quando si pratica un’attività fisica intensa, si sottopone l’organismo ad uno stress non indifferente (stress ossidativo). Ciò comporta un abbassamento delle normali difese. E può portare anche a danni a livello cellulare, come ad esempio invecchiamento precoce e infiammazioni.

Per contrastare questi fenomeni, possiamo integrare degli antiossidanti specifici. Fra questi, il primo è il Coenzima Q10, efficace anche nel ridurre il senso di fatica, in quanto fondamentale per il corretto funzionamento del mitocondrio, organo intracellulare che funge da centrale energetica.

Altro integratore consigliato è l’Acido-Alfa-Lipoico. Protegge l’organismo dai radicali liberi, prevenendo danni muscolo-tendinei e ottimizzando il metabolismo degli zuccheri.

Negli ultimi anni hanno conquistato sempre maggiore importanza gli Omega 3. Per l’azione protettiva nei confronti del muscolo sottoposto ad esercizio fisico intenso e per la spiccata attività antinfiammatoria e antiossidante. Soprattutto quando l’allenamento diventa particolarmente intenso.

Solitamente, tali integratori sono ottenuti da olio di pesce. Il dosaggio giornaliero varia da 1 a 5 grammi, e i loro benefici si avvertono anche a livello cardiovascolare (azione antitrombotica e vaso protettrice), per le proprietà neuroprotettive, metaboliche e ipolipidemizzanti.

Degna di attenzione è anche la Vitamina C, non solo come antiossidante, ma perché contribuisce alla formazione del collagene, garantendo la funzionalità di cartilagini, tendini, tessuto connettivo e ossa. Un maggiore introito di Vitamina C è associato ad un miglioramento della performance fisica e a una riduzione dei crampi muscolari. Coadiuva la sintesi di collagene, che unisce il tessuto connettivo alle ossa.

Integrazione a supporto dell’apparato osteoarticolare

Una buona pratica sportiva non può prescindere da un buono stato di salute delle articolazioni. Uno stile di vita dinamico e un’alimentazione adeguata (ricca in Omega3 e in frutta e verdura che forniscono vitamine, minerali e nutrienti antiossidanti) sono di supporto all’organismo per evitare o ritardare la comparsa di problematiche articolari. Un ulteriore strumento utile è un’integrazione con nutrienti in grado di sostenere la matrice cartilaginea: Msm, Glucosamina, Condroitina e Acido Ialuronico (tutti presenti nel Projont Complex Solgar).

Per il benessere articolare, non vanno dimenticati certi estratti erbali di notevole importanza. Lo zenzero riduce il dolore muscolare post-esercizio per inibizione delle prostaglandine infiammatorie. Il salice bianco è utile in caso di artrosi, dolore all’anca, ginocchio e schiena. La boswellia agisce per contrastare le situazioni infiammatorie croniche a livello articolare. Infine citiamo la curcuma, che oltre alle note proprietà antiossidanti e digestive, svolge un ruolo importantissimo nel contrastare l’infiammazione e supportare l’articolazione.

Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci! Oppure veniteci a trovare. Dove? Qui a Brescia nord!
Siamo sempre aperti, 7 giorni su 7, 24 ore su 24, anche nei giorni di festa!

Dott. Zangrandi

Dottor Carlo Zangrandi

Farmacia Vincoli H24 Brescia