Allenamento aerobico o anaerobico?

Premesso che qualsiasi attività fisica se ben strutturata e programmata, apporta enormi benefici al nostro corpo. Ripristina l’equilibrio psicofisico compromesso da ritmi stressanti, migliora l’autostima e la motivazione, migliora la composizione corporea riducendo la massa grassa e aumentando la massa magra, regola positivamente l’attività cardiocircolatoria e respiratoria e potenzia l’apparato muscolo-scheletrico e articolare (1). Sai riconoscere la differenza tra aerobico o anaerobico?

È evidente che fra lavoro AEROBICO e lavoro ANAEROBICO vi sia una netta differenza che la parola stessa lo conferma. Nelle scienze motorie, la differenza fra un esercizio aerobico o anaerobico consiste nella presenza o meno di ossigeno nel processo di resintesi dell’ATP (adenosina tri-fosfato) il quale è la principale molecola energetica necessaria per l’attività contrattile muscolare (2).

Lavoro Aerobico = produzione di ATP in presenza di ossigeno

Lavoro Anaerobico = produzione di ATP in assenza/scarsità di ossigeno

Allenamento aerobico

Fino quando l’ossigeno è sufficientemente fornito ai muscoli durante l’esercizio, attraverso il sistema cardiocircolatorio, stiamo effettuando un lavoro aerobico. Più siete allenati aerobicamente, maggiori sono le capacità di trasportare ossigeno. In ogni caso, i nostri muscoli sono in grado di continuare a produrre energia anche quando il sistema cardiocircolatorio non è in grado di fornire abbastanza ossigeno ai muscoli, di conseguenza questi generano energia anaerobicamente, cioè senza ossigeno.

Praticare regolarmente attività aerobica come la corsa, maratona o semplicemente camminata veloce tonifica i muscoli, favorisce una riduzione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, aiuta a ridurre lo stress e a controllare ansia e depressione, fa dimagrire, migliora respirazione e resistenza. L’esercizio anaerobico come il bodybuilding o il bodyfitness è un allenamento di potenza, che irrobustisce i muscoli, ne aumenta la massa, accrescendone la forza.

Ma cosa brucia più grassi?

L’attività aerobica “brucia” i grassi favorendo l’aumento del metabolismo, che si mantiene più attivo per ore dopo l’esercizio. Ma anche l’attività anaerobica contribuisce a far perdere peso perché aumenta la massa muscolare. Dato che il muscolo consuma molte calorie, più sono sviluppati i muscoli più si consumano calorie. L’ideale è abbinare i due tipi di attività, con allenamenti alternati o misti con un mix di esercizio aerobico e anaerobico.

Conoscere le differenze fra allenamento aerobico ed anaerobico e soprattutto la loro ciclizzazione è molto importante nel contesto di una programmazione di dieta, allenamento ed integrazione, specie se a livello agonistico. Per questo motivo affidatevi sempre a professionisti del settore che sapranno guidarvi nel vostro percorso, specie in campo di nutraceutica ed integrazione sportiva dove tutto va contestualizzato in funzione dei vostri obiettivi.

Referenze
  1. Warburton, Darren E.R.; Bredin, Shannon S.D. Health benefits of physical activity: a systematic review of current systematic reviews. Current Opinion in Cardiology, Volume 32, Number 5, September 2017, pp. 541-556(16)
  2. N C Spurway Aerobic exercise, anaerobic exercise and the lactate threshold. Br Med Bull 1992 Jul;48(3):569-91. doi: 10.1093/oxfordjournals.bmb.a072564.