Sole, sport e vitamina D!

Il sole è visto spesso negativamente nella pratica sportiva, perché può essere causa di affaticamento, ma in realtà può rivelarsi un ottimo alleato. L’esposizione al sole, specialmente in estate, permette di aumentare naturalmente i livelli di vit. D, una sostanza che oltre a migliorare la salute dell’organismo, collabora alla solidità dello scheletro e al potenziamento muscolare.

Sintesi di vitamina D

La sintesi cutanea di vit. D garantisce circa l’80% del fabbisogno giornaliero e avviene attraverso l’esposizione solare. La rimanente percentuale deriva dall’apporto alimentare della sostanza, contenuta in cibi quali alcuni tipi di pesce (salmone, sgombro e aringa), il tuorlo d’uovo, l’olio di fegato di merluzzo. Per una sufficiente produzione di vit. D bastano dai 5 ai 10 minuti di esposizione solare in estate e dai 15 ai 30 minuti in inverno. Livelli ematici compresi tra 10 e 30 ng/ml sono sufficienti a garantire una buona omeostasi.

Effetti della vitamina D

Sebbene la vit. D sia definita come “vitamina dell’osso”, perché coinvolta nel metabolismo di calcio e fosforo a livello osseo. Essa riveste una funzione importante anche a livello muscolare, in particolare nella sintesi proteica e nella regolazione della muscolatura scheletrica, permettendo un aumento delle fibre muscolari, aumento della forza muscolare e in ultimo, ma non meno importante, accelerando il recupero muscolare dallo stress da intenso esercizio fisico.

Studi in letteratura hanno riportano che la carenza di vit. D aumenta lo stress ossidativo e la formazione di radicali liberi che a lungo termine, porta ad atrofia muscolare e mialgia. In campo sportivo bassi livelli di vit. D possono aumentare il rischio di fratture, specie a carico del femore.

Prestazioni sportive e vit. D

L’esposizione solare aumenta le prestazioni fisiche, grazie all’attività della vit. D soprattutto a livello delle fibre muscolari di tipo 2, coinvolte nel mantenimento dell’equilibrio e nella contrazione rapida e di breve durata. Tale vitamina è inoltre in grado di aumentare la forza e l’attività dei muscoli e rallentare la perdita di massa muscolare che ha luogo con l’età. Anche negli sport aerobici buoni livelli di vit. D danno ottimi risultati, abbassando la frequenza cardiaca e migliorando l’ossigenazione dei tessuti.

Perciò la pratica sportiva all’aperto è estremamente salutare, specialmente nel periodo tra aprile e ottobre, favorendo quindi la produzione di importanti livelli di vit. D.

Tuttavia, l’eccessiva esposizione solare può provocare danni, anche gravi, per cui è fondamentale una adeguata foto-protezione solare.